FRATI VATTENE!

Nella giornata del 12D lo scenario è questo: una città universitaria militarizzata, una zona rossa presidiata da decine di blindati per proteggere Letta e Napolitano invitati insieme ad altri esponenti del governo ad un convegno sulla green economy. Ma sono i fatti, che ,più di mille parole, illuminano la scena: se a Torino la polizia solidarizza con i manifestanti del cosiddetto “movimento” dei forconi, a Roma carica con violenza gli studenti, inseguendoli all’interno della città universitaria. Scene che non si vedevano dal 1996, quando Napolitano, era ministro dell’Interno…

Dopo essersi vigliaccamente sottratto alle legittime contestazioni portate venerdì nell’aula magna del rettorato dagli studenti, Luigi Frati in questa intervista difende l’operato delle forze dell’ordine, senza però assumersene la palese responsabilità.

<<La questura ha fatto sapere che gli agenti del Reparto mobile sono intervenuti per respingere i manifestanti “previe intese con il rettore” >>

Annunci
Link | Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...